Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Codice fiscale

Al momento i tempi di trattazioni delle domande sono lunghi e possono superare le due settimane.

Si ricorda ai gentili utenti che per ottenere il proprio codice fiscale è sempre possibile rivolgersi direttamente ad un ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

Si ricorda inoltre che non è necessario essere già in possesso di codice fiscale per richiedere la nuova CIE (carta di identità elettronica) presso questo Consolato.

 

Che cos’è il codice fiscale

Il codice fiscale identifica il soggetto in tutti i rapporti con gli Enti e le Amministrazioni Pubbliche.
L’attribuzione del numero di codice fiscale può essere effettuata dall’Agenzia delle Entrate, dai Comuni (per i neonati, all’atto dell’iscrizione nei registri d’anagrafe) e dai Consolati (per i cittadini residenti all’estero).

Il codice fiscale è indispensabile per compiere operazioni finanziarie (banca, posta, ecc) o che comportino gestione di proprietà immobiliari in Italia. Esso viene quindi rilasciato anche a chi non è cittadino italiano.

Requisiti obbligatori per richiedere il codice fiscale

Presso il Consolato Generale di Ginevra è possibile ottenere gratuitamente il rilascio del certificato di codice fiscale italiano. Il certificato cartaceo di attribuzione del codice fiscale ed il tesserino plastificato hanno lo stesso valore legale a livello di attestazione del codice fiscale.

Il servizio offerto dal Consolato è riservato ai privati cittadini italiani e stranieri regolarmente residenti nella circoscrizione consolare del Consolato di Ginevra (Ginevra, Vaud e Vallese); le aziende o società devono richiedere il codice fiscale direttamente all’Agenzia delle Entrate in Italia.

 

Modalità di richiesta:

Si può richiedere il tesserino del codice fiscale (vedi casella nel Quadro A Sezione II del modulo di cui al punto a) oppure il solo certificato cartaceo di attribuzione del codice fiscale, inviando la seguente documentazione all’ indirizzo mail ginevra.codicefiscal@esteri.it :

a) Modulo di richiesta debitamente compilato e firmato (scaricabile qui – download)

b) Fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità (carta di identità fronte retro o prime due pagine del passaporto);

c) Fotocopia del permesso di soggiorno e di una attestazione di domicilio recente

d) Fotocopia del passaporto o carta di identità in corso di validità del genitore, in caso di codice fiscale per minorenne

Si ricorda che:

  • le donne cittadine italiane e coniugate che acquisiscano il cognome del coniuge, devono sempre indicare il cognome da nubile;
  • i cittadini italiani devono indicare nei moduli la residenza estera attuale: nel caso di variazione di indirizzo di residenza non ancora annunciato all’Ufficio consolare, è necessario darne comunicazione tramite il portale FAST IT ed attendere che la procedura si sia completata con esito positivo prima di poter domandare un codice fiscale.

Il tesserino plastificato viene prodotto dall’ Agenzia delle Entrate in Italia ed inviato al Consolato, che lo inoltra al cittadino per posta. Si pregano pertanto i cittadini che desiderano ricevere il tesserino plastificato di  allegare alla richiesta una busta postale preaffrancata con il proprio indirizzo.

Il certificato di attribuzione del codice fiscale viene invece inviato via e-mail.

In caso di smarrimento o distruzione del codice fiscale, si può richiedere il duplicato) con le stesse modalità dell’attribuzione, indicando nei relativi moduli che trattasi di duplicato.

Per informazioni scrivere a: ginevra.codicefiscal@esteri.it

 

ATTENZIONE:

  • L’unico codice fiscale valido è quello rilasciato dall’Agenzia delle Entrate direttamente o attraverso i Comuni o i Consolati (solo per i residenti all’estero)
  • Nessun soggetto esterno è autorizzato a produrre programmi software per il calcolo del codice e a stampare il tesserino.
  • Ricordiamo che l’uso per scopi illegali di un codice fiscale fittizio o non attribuito dal Ministero delle Finanze è severamente punito dalla legge.