Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Rimpatri

 

Rimpatri

RIMPATRIO DEFINITIVO

Il cittadino che ha deciso di rimpatriare definitivamente, e che sia residente all’estero da almeno 12 mesi continuativi, ha diritto di trasferire in Italia tutte le sue cose personali: mobilio, autovettura, effetti personali, ecc.. in completa esenzione doganale. Al fine di veder garantito tale diritto è  necessario rispettare la seguente procedura:

inviare al Consolato i seguenti documenti all’indirizzo ginevra.aire@esteri.it, almeno TRENTA giorni prima della partenza, scansionati in formato .PDF, unitamente alla copia del documento d’identità del richiedente, da cui sia rilevabile la firma del titolare:

a) ATTESTATION DE DEPART da richiedere all’Office Cantonal de la Population nella quale dovranno risultare la data di entrata e di partenza dalla Svizzera ed il nome di tutte le persone che rimpatriano – appartenenti allo stesso nucleo familiare.

b)   DICHIARAZIONE di rimpatrio firmata e datata (clicca qui)

c)   GLI STAMPATI F1, F2 e F3 compilati con l’indicazione del Comune di rimpatrio e l’indirizzo in Italia: (clicca qui)

F1 : con indicazione dei mobili e le masserizie da portare in Italia;

F2 : compilato con i dati personali;

F3 : compilato solo se si possiedono opere d’arte.

Verificata la correttezza della documentazione, sarete contattati da parte di questo Ufficio per inviare PER POSTA ORDINARIA la documentazione firmata in ORIGINALE in diverse copie.

ATTENZIONE!

È fondamentale concordare la data della partenza con il trasportatore, in quanto il camion con le masserizie potrà ENTRARE in Italia solo a partire dalla data dichiarata all’Office Cantonal de la Population come ultimo giorno di residenza. Il camion che parte prima di quella data sarà bloccato alla dogana italiana.

Il rientro delle masserizie deve avvenire entro sei mesi dalla data dichiarata come ultimo giorno di residenza in Svizzera.

SI HA DIRITTO ALL’ESENZIONE DOGANALE SOLO SE SI E’ RESIDENTI ALL’ESTERO DA ALMENO 12 MESI CONTINUATIVI DI ISCRIZIONE ALL’AIRE.

AUTOVETTURA e MOTOCICLO

Nel caso in cui si porti in Italia l’autovettura o il motociclo, è necessario portare con sé in Italia il Permesso di circolazione ORIGINALE che va legalizzato dal Consolato al quale va inviato per raccomandata.

Per i Cantoni di GINEVRA e VAUD il libretto deve essere legalizzato e firmato dal Funzionario del “Service des Automobiles”. Per il Cantone del VALLESE, invece, va richiesta unicamente l’APOSTILLE alla Cancelleria di Stato del Cantone Vallese.

Si ha diritto all’esenzione doganale, solo se si possiede l’auto, da almeno 6 mesi e la residenza all’estero da almeno un anno.

Una volta in Italia è necessario immatricolare il veicolo, entro 60 giorni dal rimpatrio, con la seguente documentazione, da richiedere alla casa costruttrice o all’importatore italiano quale rappresentante della casa costruttrice:

Scheda delle caratteristiche tecniche e dichiarazione di conformità alle direttive comunitarie del 1993, da richiedere all’Ufficio Motorizzazione in Italia.

SI RACCOMANDA A CHI RIMPATRIA CON FIGLI DA ISCRIVERE A SCUOLA DI CONTROLLARE CHE I DOCUMENTI SCOLASTICI SIANO IN ORDINE.


19