Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Referendum popolari del 12-13 giugno 2011. Chiarimenti alla luce della decisione del 1° giugno 2011 della Corte di cassazione sul Referendum n. 3.

Data:

02/06/2011


Referendum popolari del 12-13 giugno 2011. Chiarimenti alla luce della decisione del 1° giugno 2011 della Corte di cassazione sul Referendum n. 3.
Si riporta il testo del comunicato stampa del Ministro degli Affari Esteri emesso ieri, 1° giugno 2011:

"Appena appresa la decisione della Corte di Cassazione nel senso del mantenimento del quesito referendario n. 3 sul nucleare che, in virtu' di tale decisione, si riferisce ora alle nuove norme del c.d. decreto "Omnibus" per la parte relativa alla moratoria nucleare, il Ministero degli Esteri ha immediatamente informato la propria rete diplomatico-consolare della pronuncia della massima Corte ed attende direttive del Ministero dell'Interno, in attesa delle quali il procedimento rimane invariato. Pertanto l'elettore che non abbia ancora votato, qualora interessato, puo' esprimere il proprio voto anche sul quesito nucleare.
Secondo le previsioni della legge 459/2001 sul voto all'estero che prevede che i plichi elettorali siano inviati entro il 17 giorno antecedente la data delle votazioni in Italia, i connazionali all'estero hanno gia' ricevuto le schede referendarie inclusa quella "originaria" del decreto sul nucleare".


290