Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Rimpatri

 

Rimpatri

RIMPATRIO DEFINITIVO

Il cittadino residente in Svizzera che rimpatria definitivamente in Italia ha diritto di importare in esenzione dall’IVA e dal dazio (cioè in franchigia doganale), i propri beni personali, un’autovettura ed un motociclo.

SI HA DIRITTO ALL’ESENZIONE DOGANALE SOLO SE SI E’ RESIDENTI ALL’ESTERO DA ALMENO 12 MESI CONTINUATIVI DI ISCRIZIONE ALL’AIRE.

Le esenzioni doganali si applicano alle masserizie possedute e usate dal richiedente e destinate ad uso personale oltre che all’autovettura posseduta da almeno 6 mesi (attenzione: in caso di veicolo in leasing, il titolare non ne è proprietario).

Il rientro delle masserizie deve avvenire entro 12 mesi dalla data dichiarata come ultimo giorno di residenza all’estero.


ATTENZIONE

  • I cittadini iscritti AIRE che rientrano definitivamente in Italia dovranno presentarsi presso il Comune dove hanno deciso di stabilirsi per dichiarare il nuovo indirizzo di residenza.

  • Nella stessa data il Comune provvederà alla cancellazione dall’AIRE con contestuale iscrizione in APR (Anagrafe Popolazione Residente).

  • È cura del Comune comunicare ufficialmente la data di decorrenza del rimpatrio al Consolato di provenienza che registrerà nei propri schedari consolari il rimpatrio.


PROCEDURA

Il cittadino rimpatriante dovrà inviare al Consolato i seguenti documenti all’indirizzo ginevra.aire@esteri.it, almeno QUARANTA giorni prima della partenza, scansionati in formato .PDF, unitamente alla copia del documento d’identità del richiedente, da cui sia rilevabile la firma del titolare:

  1. ATTESTATION DE DEPART da richiedere all’Office Cantonal de la Population nella quale dovranno risultare la data di entrata e di partenza dalla Svizzera ed il nome di tutte le persone che rimpatriano – appartenenti allo stesso nucleo familiare.
  2. DICHIARAZIONE di rimpatrio firmata e datata (clicca qui);
  3. MODULO UNICO (masserizie, app. televisive, autovettura) (clicca qui).

Verificata la correttezza della documentazione, sarete contattati da parte di questo Ufficio per inviare PER POSTA ORDINARIA almeno VENTI giorni prima della partenza la documentazione firmata in ORIGINALE in quattro copie (allegando busta preaffrancata per l'invio a casa) o, in casi eccezionali, per presentarla personalmente previo appuntamento.

Per quanto riguarda il veicolo occorre avere con se' per espletare le formalità doganali e procedere all'immatricolazione in Italia, la seguente documentazione:

  1. libretto di circolazione in originale, timbrato (e firmato) dalla motorizzazione svizzera e munito di Apostille. Per l'apposizione di Apostille è necessario recarsi alla Cancelleria cantonale competente;
  2. dichiarazione di immatricolazione da dove risulti la data da cui si è proprietari del mezzo;
  3. scheda delle caratteristiche tecniche (con indicazione della conformità alle direttive comunitarie) rilasciata dall'autorità competente autenticata e legalizzata.

Per i dettagli si rimanda al sito web dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

SI RACCOMANDA A CHI RIMPATRIA CON FIGLI DA ISCRIVERE A SCUOLA DI CONTROLLARE CHE I DOCUMENTI SCOLASTICI SIANO IN ORDINE.

 


19